Lipu e studenti veneziani insieme per la natura

LIPU E IL POLO TECNICO PROFESSIONALE VENDRAMIN CORNER DI VENEZIA NUOVAMENTE ALL’OPERA NELL’OASI E RISERVA NATURALE DI CA’ ROMAN

 

La spiaggia di una Riserva naturale: un posto magico, non intaccato dagli stabilimenti balneari intensivi, un luogo che non può essere pulito come gli altri arenili, perché i mezzi meccanici distruggerebbero le particolari piante e animali tipici di questo ambiente. La spiaggia dell’Oasi di protezione e Riserva naturale di Ca’ Roman, uno degli ultimi sistemi dunali alto-adriatici, è proprio così, un gioiello scampato – almeno per il momento - dall’irrefrenabile sete di spazio dell’Uomo.

Per mantenerlo tale, Lipu e il Polo Tecnico Professionale Vendramin Corner di Venezia hanno organizzato un super evento di pulizia manuale della spiaggia. Lo scorso 31 marzo ben 159 studenti del Vendramin Corner (Biotecnologie ambientali), con i loro professori e coordinati dallo Staff Lipu dell’Oasi/Riserva, guanti e sacchi alla mano si sono prodigati nel ripulire buona parte dell’arenile dai rifiuti di origine umana. In particolare le retine e contenitori derivanti dall’allevamento di molluschi, troppo spesso gettati in acqua invece di essere destinati, come norma impone, a impianti di recupero rifiuti. Evento svolto sulla falsa riga di quanto realizzato il 16 marzo 2016, quando furono raccolti quasi 1.000 kg di rifiuti spiaggiati!

pulizia spiaggia

Attività che anticipa e comunque viaggia in parallelo con l’ordinaria pulizia della spiaggia promossa dal Comune di Venezia e dalle figure da questo individuate per questa fondamentale opera di conservazione dell’ambiente.

Pulizia dell’arenile, quella del 31 marzo, voluta da Lipu con un duplice scopo: sensibilizzare gli studenti veneziani rispetto i temi della sostenibilità ambientale e del corretto smaltimento/recupero dei rifiuti e, soprattutto, per preparare la spiaggia alla nidificazione del FRATINO, uccello sempre più raro e legato per la riproduzione alle spiagge gestite in modo naturale. Il tratto nord della spiaggia di Ca’ Roman, oggetto di questo evento, sarà a breve interessato dalla realizzazione delle recinzioni temporanee a tutela dei nidi di Fratino. Intervento utilissimo anche per salvaguardare dal calpestio la “vegetazione delle linee di deposito marine”, un habitat protetto dalla Direttiva comunitaria 92/43/CEE, che protegge habitat e specie a rischio estinzione in Europa.

Tali recinzioni saranno realizzate, non appena ottenuta la preventiva autorizzazione dal Comune di Venezia, grazie ad un’altra sinergia Lipu-Vendramin Corner, dunque con nuove attività all’aperto di formazione/educazione ambientale degli studenti attraverso azioni dirette di conservazione.

Info point caroman

Il 31 marzo 2017, al pari dell’anno scorso, un gruppo di studenti ha inoltre prelevato campioni chimici e biologici dalle pozze infradunali e dal canale salmastro per le successive analisi di laboratorio, un altro modo per formare i ragazzi attraverso lo studio diretto degli ambienti propri del loro territorio. Un altro passo, inoltre, per rendere l’Oasi/Riserva di Ca’ Roman un’“aula a cielo aperto” per gli studenti veneziani.

Secondo Vincenza Monica, l’insegnante che ha coordinato l’organizzazione di questo evento e della prima edizione 2016: “I ragazzi sono entusiasti per aver avuto un ruolo attivo nella difesa dei siti di nidificazione del Fratino e quindi nella tutela di Ca’ Roman, perla della Laguna, purtroppo spesso preda di fameliche mire”.

Una Ca’ Roman dove, come ricorda Michele Pegorer, Naturalista e Responsabile Lipu per l’Oasi/Riserva: “In 25 anni di collaborazione Lipu-Comune di Venezia, ora arricchita dall’adozione virtuale della Riserva da parte del Polo Vendramin Corner, è maturato un modello gestionale che porta al raggiungimento di un obiettivo fondamentale per le aree verdi protette, quello di unire la conservazione della Natura con la fruizione sostenibile e l’educazione ambientale.

Anche quest’anno dunque, la Scuola entra nella Natura e la Natura nella Scuola, grazie a Ca’ Roman!

 

Informazioni aggiuntive